THE EXCELLENCE MADEinITALY AWARDED IN GERMANY

Pubblicato il: 16 January 2015

Lamiera - Gennaio 2015

Gianandrea Mazzola – Lamiera Magazine – January 2015

PROVIENE DALLA BRIANZA LA TECNOLOGIA PREMIATA ALLA MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE PIÙ IMPORTANTE PER LA LAVORAZIONE DELLA LAMIERA. È INFATTI F.LLI VIMERCATI A RICEVERE IL RICONOSCIMENTO “SOLUTION FOR A COMPLEX PROBLEM” PER L’EUROBLECH COMPETITION 2014.

Una macchina per 5 processi volti a fornire la massima efficienza produttiva nel minimo spazio. Questa è la sintesi tecnologica che ha permesso alla F.lli Vimercati di Sovico (MB) di vincere a Euroblech il concorso “Solution for a complex problem”. «Nonostante le nostre contenute dimensioni – dichiara con grande orgoglio Marco Vimercati, alla guida dell’attività insieme ai fratelli Sergio, Antonio e Mario – siamo riusciti a distinguerci per innovazione e qualità, e quindi a convincere gli organizzatori della bontà del nostro progetto». Specializzata nella realizzazione di macchine presse piegatrici, cesoie, oltre che celle di piegatura di varia complessità, l’azienda ha scelto di presentare alla manifestazione un progetto speciale creato per una prestigiosa azienda italiana finalizzato per agevolare e ottimizzare un processo di produzione di elementi per quadri elettrici. «Questa pressa piegatrice – prosegue Vimercati – è stata pensata e sviluppata affinché fosse in grado, con una procedura completamente in automatico, di sostituire le lame e le matrici, mettere in moto il piegaschiaccia e modificare la posizione delle fotocellule per la creazione del pezzo finito su unica stazione di piega. Fase di lavorazione che in precedenza doveva essere gestita su più macchine e a più riprese, con maggior dispendio di tempo e risorse».

 

ELEVATA PRODUTTIVITÀ IN PICCOLI SPAZI

Più nel dettaglio, la pressa piegatrice oggetto del progetto è una PHSY 30, macchina da 30 tonnellate di forza di piegatura esercitabile su una lunghezza di lavoro di 1.250 mm e provvista di: incavo da 150 mm, controllo numerico Cybelec DNC 880 a 4 assi (Y1-Y2-X-R, rispettivamente da 180, 180, 450 e 130 mm), tavola con staffe per fissaggio stampo speciale, 2 riferimenti di battuta speciali. La dotazione prevista comprende poi anche fotocellule superiori con movimento pneumatico (autoregolanti in posizione a seconda del punzone utilizzato), una barriera fotocellule per la protezione della lama basculante, la lama basculante, un sistema di cambio matrici automatico e un set di matrici a doppio stadio per stampaggio Z. Altre specifiche tecniche riferite sempre al modello oggetto di questa particolare applicazione (tra l’altro il più piccolo della gamma prodotta dalla F.lli Vimercati) riguardano infine l’altezza del piano di lavoro (940 mm), la velocità di discesa (200 mm/s) la velocità di lavoro (0-10 mm/s) e quella di risalita (pari a 160 mm/s). «Una dotazione– sottolinea sempre Vimercati – adottata in base alle specifiche del cliente, e appositamente pensata per risolvere al meglio le criticità di progetto». Uno dei punti di forza dell’azienda risiede infatti nella capacità di realizzare macchine altamente customizzate per applicazioni speciali, partendo da configurazioni standard. Sono infatti numerosi i modelli di cesoie a ghigliottina, presse piegatrici, presse piegatrici tandem che permettono il miglior adattamento a precisi requisiti tecnici. Col valore aggiunto che tali macchine sono interamente progettate e prodotte internamente. A questo proposito la F.lli Vimercati può infatti vantare il totale controllo di tutto il ciclo produttivo, sin dal reperimento delle materie prime, per poi passare alle lavorazioni intermedie dei vari elementi, fino all’assemblaggio, all’approntamento degli impianti idraulici, degli impianti elettrici ecc. Grazie al sistema sviluppato (e premiato) il cliente finale ha ottenuto molti vantaggi: prima di tutto la possibilità di acquistare una macchina a basso tonnellaggio, compatta e con dimensioni ridotte, ovvero un risparmio economico e un consistente guadagno di spazio nello stabilimento. In alternativa, con un prodotto standard, avrebbe dovuto infatti optare per un macchinario più grande e più lungo per lavorare su più stazioni. Altro beneficio operativo ha riguardato la riduzione dei tempi di fabbricazione e il corrispettivo incremento del numero di pezzi prodotti. «Grazie alla nostra proposta – aggiunge Vimercati – l’operatore non deve continuamente spostarsi per cambiare stazione di piega ma completa il processo del pezzo sul posto. Aspetto, questo, che significa anche agevolare il lavoro del personale in termini di maggiore qualità e minore sforzo fisico».

 

MASSIMA FLESSIBILITÀ PRODUTTIVA

Sempre realizzata dalla Vimercati è anche la PHSY 300, piegatrice di maggiori dimensioni con intermedi da 500 mm per poter lavorare scatolati a bordo alto, forza di piegatura fino a 300 tonnellate e lunghezza di lavoro che può essere personalizzata su diverse misure in base alle specifiche esigenze (da 3.050 a 6.050 mm). Il controllo numerico scelto per la dotazione standard è un Esa S550 a colori 7 assi (Y1-Y2-X-R-Z1-Z2-XREL), a cui si aggiungono poi il sistema piega-schiaccia pneumatico integrato nel banco, una coppia di supporti frontali scorrevoli (L = 700 mm) rivestiti in teflon con regolazione verticale manuale e parcheggio laterale destro e sinistro, 3 riferimenti di battuta e un bloccaggio pneumatico superiore e inferiore con staffe per bloccaggio utensile rovesciato che si caratterizza anche per l’assenza di tubi esterni che possono creare problemi, peculiarità che agevola lo spostamento o l’eliminazione degli intermedi senza interromperne la normale funzionalità. «La macchina – prosegue Vimercati – è anche dotata del nostro brevettato sistema di bombatura idraulica HCL System, a garanzia della linearità di piega». Specificità a parte, ciò che emerge è la capacità dell’azienda di poter progettare e sviluppare soluzioni altamente customizzate; un know-how e un’esperienza che si concretizza non solo sulle macchine piegatrici come quelle fin qui descritte, ma anche sulla vasta scelta di cesoie a ghigliottina disponibili in varie versioni. Ci riferiamo per esempio a macchine con lunghezze di taglio che vanno da un minimo di 2.050 a un massimo di 6.050 mm, per spessori lavorabili da 4 a oltre 30 mm. Non ultima anche la disponibilità della EHSyP, una pressa piegatrice ibrida oggi disponibile nella versione da 110 tonnellate, studiata per soddisfare esigenze non solo di carattere prettamente prestazionale e qualità di processo, ma anche in linea con requisiti “green” di rispetto ambientale ed elevata affidabilità. In riferimento a questa particolare macchina, l’azienda rende noto che nel 2015 verrà presentata la versione da 170 tonnellate, mentre l’anno successivo sarà resa disponibile anche un versione con forza di piegatura da 220 tonnellate. Una flessibilità operativa, dunque, rivolta sempre alla soddisfazione del cliente, con la possibilità di poter integrare processi anche in complesse isole di lavoro (robotizzabili), piuttosto che affiancare in tandem postazioni di lavoro ad alta efficienza. «L’idea di partecipare al concorso Euro Blech Competition 2014 nella categoria “Solution for a complex problem” – sottolinea e conclude Arianna Vimercati, responsabile marketing e comunicazione in Vimercatirivela in pieno la peculiarità che da sempre distingue l’azienda, ovvero quella di proporre soluzioni, anche non convenzionali, in risposta a esigenze specifiche e criticità particolari». In sintesi, una filosofia aziendale costantemente rivolta a studiare soluzioni personalizzate, al continuo sviluppo tecnologico dei propri prodotti, di pari passo con l’evoluzione e le richieste del mercato.

 Attestato

Share This Post!

News and Events

  • TECH INDUSTRY 2017 – RIGA

    VISIT US AT OUR STAND C5 – HALL 2 FROM 30 NOVEMBER TO 2 DICEMBER ATKipsala International Exhibition Centre, Kipsalas iela 8, Riga...more

  • LAMIERA

    LAMIERA will be held in Milan from May 17 to 20, 2017 LAMIERA, the international exhibition dedicated to the metal forming machine...more

  • SAMUMETAL: Fiera di Pordenone 03.02.16 – 06.02.16

    SamuMetal, Dal 3 al 6 febbraio 2016, è ormai un punto di riferimento nel panorama fieristico per il settore delle...more